Come funziona il condizionatore: i passaggi per rinfrescare l’aria

Perché il tuo condizionatore possa rinfrescare l’aria e abbassare la temperatura interna di casa, ci sono alcuni passaggi fondamentali che faresti bene a conoscere. Ecco una piccola guida che ti dà qualche informazione in più.

Il prelievo dell’aria dall’esterno

La ventola esterna ha il compito di prelevare l’aria da fuori e immetterla nel sistema del condizionatore. L’unità esterna deve esser posizionata in un luogo ben preciso, preferibilmente all’ombra in modo che l’aria prelevata sia un po’ più fresca. Se non ti rivolgi a un valido tecnico dell’installazione e assistenza condizionatori Daikin e sistemi la ventola al sole avrai aria molto calda e il sistema dovrà fare un sacco di fatica per rinfrescarla.

Il passaggio nel gas refrigerante

Il getto d’aria passa all’interno di una serpentina con del gas o del liquido refrigerante. Questo consente di abbassarne la temperatura per trovare sollievo dal caldo. Chiama il tecnico di tua fiducia se no esce aria fredda dal condizionatore poiché il gas sarà finito.

Il filtraggio dell’aria

L’aria presa da fuori deve anche essere purificata prima di esser introdotta in casa poiché contiene residui e sporco. Il filtro dell’aria grazie alla sua struttura a nido d’ape riesce a bloccare ogni singola particella di polvere, polline, fuliggine, etc. Diventa fondamentale chiamare con regolarità il tecnico della manutenzione e assistenza condizionatori Daikin per sostituire i filtri perché quando sono sporchi diventano terreno di coltura per il batterio della legionella, davvero molto pericoloso. Oltre a sostituire il filtro, meglio che di tanto in tanto tu lo pulisca con una soluzione antibatterica.

L’emissione del getto

L’ultimo step riguarda l’emissione del getto d’aria che è stata prima raffreddata e poi purificata in modo che anche chi soffre di allergie no abbia problemi. Fai attenzione a non spostare proprio sotto il getto di arai fredda perché, anche se sembra piacevole, potrebbe rilevarsi poco benefico. Infatti, se l’aria fredda colpisce direttamente il corpo possono sorgere problemi come contratture muscolari, crampi addominali e sindromi da raffreddamento.