La pittura effetto lavagna: un’idea ottima per i muri di casa

Per dipingere i muri di casa, si può sentire un imbianchino a Monza Brianza e incaricarlo di usare una pittura effetto lavagna che è molto bella e anche pratica, come spiegato nella breve guida che segue.

Tante idee di utilizzo

La tinta muraria effetto lavagna può essere utilizzata in diversi modi. C’è chi la stende su tutte quattro le mura di una stanza, ma altri preferiscono utilizzarla solo su una parete o su una sezione. Un’idea originale è  usare una cornice vuota e colorare all’interno con la pittura lavagna.

La pittura effetto lavagna può esser utilizzata solo in un punto e non per forza su ogni parte della stanza. In cucina, si può usare solo sopra il paino oppure solo su un muro della cucina per segnare la lista della spesa magari.

Più colori disponibili

Quando si parla di pittura effetto lavagna non si fa riferimento unicamente al colore poiché quello si può cambiare. Sono infatti disponibili più colori tra cui scegliere quello più adatto.

Finish opaco

La pittura con effetto lavagna di un imbianchino a Monza Brianza è molto bella e valida per ogni ambiente grazie al suo bellissimo finish opaco. Questo effetto si può essere adatto su più stili diversi. Infatti, va benissimo con arredi e stili classici ma anche con stili più moderni e contemporanei come l’industrial, il nordico e così via.

Facile da pulire

Uno dei principali vantaggi che la pittura effetto lavagna è la facilità di pulizia. Per questo motivo è la pittura ideale per la cameretta dei bambini che possono così disegnare e colorare direttamente sulla parete senza doversi disperare.

È anche la soluzione ideale da mettere dietro ai fornelli. Ci sono diverse pitture per muri che son indicate anche in caso di sporco e schizzi. Se non si vogliono mettere le piastrelle per rivestire il retro della cucina, la pittura lavagna è perfetta.

La pittura effetto lavagna è l’ideale per chi no è mai contento e vuole continuamente cambiare. Un giorno ci può esser un disegno, il giorno dopo una lista della spesa e quello dopo ancora una frase motivazionale