Scopri se tuo figlio è vittima di bullismo

Il bullismo, purtroppo, è un fenomeno che sta aumentando negli ultimi periodi e diventa sempre più preoccupante. È fondamentale sapere di che cosa si tratta e conoscere bene le dinamiche per tutti i genitori, non solo per capire se il figlio è vittima ma anche se è bullo. Dietro a ogni ragazzo deve sempre esserci il sostengo della famiglia e l’educazione fornita dai genitori e quindi devi esser informato su questo argomento.

Vediamo quali sono i campanelli di allarme che un valido investigatore privato Roma ha individuato come più indicati dall’alto della sua esperienza nei casi di controllo minori.

Il rendimento scolastico peggiora

Chi è vittima di bullismo, è distratto e a scuola non si sente bene. Difficoltà a concentrarsi e a studiare dovute alle continue prese in giro e vessazioni da parte dei compagni bulli, portano a un peggioramento del rendimento scolastico. Un bambino che andava bene a scuola, all’improvviso, ha voti peggiori, può esser una vittima.

Non esce dalla sua camera

I ragazzini che hanno problemi a scuola tendono a isolarsi completamente dal mondo. Stanno ore e ore nella loro stanza, magari con la musica accesa, ed escono avvero poco. è un comportamento abbastanza tipico nel corso dell’adolescenza, periodo che coincide con i problemi di bullismo, ma ci sono anche altri segnali che possono aiutarti a capire che sta succedendo.

Non ha più amici

Se tuo foglio no ha più amici e non frequenta nessuno, potrebbe esser perché gli altri lo prendono in giro. Nonostante non sia mai stato un ragazzo socievole, se anche l’unico amico che aveva si è allontanato, significa che c’è un problema.

Spesso i ragazzi si allontanano da chi viene preso di mira per paura che succede la stesso anche a loro.

Non racconta nulla

È normale che i ragazzi tendano a isolarsi e non raccontare nulla di particolare ai genitori, ma se il silenzio inizia ad assomigliare a un mutismo selettivo, convien rivolgersi ad esperti come investigatore privato Roma, insegnanti e anche psicologi.